Come e Quando Rinvasare i Limoni (Nella Maniera Corretta)

rinvasare limoni
Scopri come e quando rinvasare i limoni

Hai la passione per il giardinaggio, ma non sei ancora esperto in tutto e hai bisogno di qualche consiglio utile per capire come rinvasare le tue piante di limoni in modo da non danneggiarle e da assicurargli lunga vita?

Vuoi capire come si fa il rinvaso del limone e quando e cerchi consigli e suggerimenti al riguardo? Siamo qui per aiutarti e per dirti tutto quello che devi sapere di questo argomento.

Quando fare il rinvaso dei limoni

Il limone è una pianta da frutto a crescita lenta e si adatta tranquillamente alla coltivazione in vaso sul balcone, e se ben curati da anche ottimi frutti. Il limone è un agrume che cresce in modo graduale e che richiede un rinvaso circa ogni 2 anni.

Il rinvaso in genere viene fatto tra marzo e aprile dove il clima è mite mentre si può fare anche a maggio e giugno nelle zone che presentano delle temperature primaverili più fredde. Rispettando i tempi assicurerai anche una vita migliore alla tua pianta.

Dopo i 6 anni di crescita, la pianta può diventare troppo grande per il travaso, quindi ad un certo punto noi consigliamo di trovare un contenitore definitivo che abbia un diametro sufficiente da accogliere l’albero senza dover più fare il travaso. Il diametro del vaso definitivo non deve mai essere inferiore ad un terzo della misura della pianta. Vediamo ora come rinvasare il limone. Continua a leggere.

Come rinvasare i limoni

Per effettuare il rinvaso del limone non bisogna affrettarsi ed è consigliabile attendere che il terreno nel vaso sia del tutto asciutto. Non appena si estrae la pianta dal vaso, si deve fare molta attenzione ad evitare di traumatizzare e rovinare le radici.

Quindi per evitare il trauma non si deve rovinare il pane di terra, ovvero il terriccio morbido che ricopre le radici. Non toccarlo e non toglierlo dalle radici, ti servirà per facilitare il travaso e traumatizzare meno la pianta.

Per sostituire il vecchio terriccio si consiglia di optare per la scelta di quello specifico per gli agrumi in modo che abbia sin da subito tutte le caratteristiche e le sostanze che servono per far crescere al meglio la tua pianta.

Non dimenticare di mettere un pezzetto di coccio sul foro di drenaggio dell’acqua sul fondo del vaso e ricorda di stratificare sul fondo dell’argilla espansa o un altro tipo di materiale poroso organico adatto che sia drenante.

In questo modo eviterai lo sviluppo di muffe e abbasserai il rischio che le radici marciscano e la pianta muoia. Per evitare di sporcare troppo, rovescia il terriccio su una base.

Va bene foderare il pavimento di cartone o di giornali in modo da recuperare il terriccio più facilmente e velocizzare tutto il processo di travaso. Adagia la pianta con delicatezza e fai attenzione a non spezzarla accidentalmente.

Passata una settimana dal rinvaso si consiglia di concimare la pianta di limone utilizzando concime a lenta cessione e stallatico oppure servendosi dei lupini brillati. Trovi tutto comodamente nei garden center e nei negozi specializzati o con reparto giardinaggio.

Cerca dei buoni concimi in modo che nutrano la tua pianta e la terra, evita quelli a buon mercato o non specifici perchè potrebbero essere troppo acidi o non adatti alla tua pianta da vaso. Il concime per piante di agrumi va interrato in fori profondi ai bordi del vaso e in piccole quantità.

Una volta terminata la concimazione ricopri i fori e annaffia la pianta abbondantemente. Per crescere il limone ha bisogno di essere posizionato in un luogo luminoso e soleggiato, e che sia al riparo del vento e da agenti atmosferici aggressivi.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *